RAZZA E INGIUSTIZIA

Special Price 21,85 € anziché 23,00 €
Disponibile
Maggiori Informazioni
FORMATO 21 x 28
AUTORE MENICONI, Antonella - PEZZETTI, Marcello
TITOLO Razza e inGiustizia
SOTTOTITOLO Avvocati e magistrati al tempo delle leggi antiebraiche
SCONTO PERCENTUALE 5
LINGUE italiano
ANNO 2018
PAGINE 228
ALLESTIMENTO Brossura
ILLUSTRAZIONI 73
ISBN 978-88-240-2775-5
ARGOMENTO EDITORIA GIURIDICA
EPOCA/LUOGO/MATERIA Età contemporanea

Questo libro nasce dall'iniziativa congiunta del Consiglio Superiore della Magistratura e del Consiglio Nazionale Forense, con la partecipazione del Senato della Repubblica e dell’Unione delle Comunità Ebraiche.

Nel 2018 si compie l’ottantesimo anno dell’emanazione delle leggi antiebraiche, “leggi abominevoli” secondo le parole di Piero Calamandrei. Leggi che costituirono la più grave lacerazione dei principi fondamentali dell’ordinamento giuridico e dello Stato di diritto.

Il complesso tema del rapporto tra i giuristi e la normativa antiebraica è al centro del volume, che raccoglie, fuori da ogni retorica, testimonianze, riflessioni storiche, documenti e immagini originali, nonché inedite prospettive di ricerca. Si approfondisce così il ruolo dei giuristi nella formazione delle leggi antiebraiche, l’approccio estensivo o restrittivo che i magistrati adottarono nell’interpretazione e nell’applicazione delle stesse norme, le zone d’ombra, le adesioni opportunistiche e compromissorie alle posizioni antisemite del regime, così come gli sprazzi di luce gettati da coloro che si contrapposero ai principi discriminatori affermati nei provvedimenti e le conseguenze che la promulgazione della normativa razziale ebbe per gli avvocati e i magistrati ebrei italiani.

Scrivi la tua recensione
Solo gli utenti registrati possono scrivere recensioni. Accedi o crea un account