5 euro Serie “Mondo Sostenibile - Animali in via di estinzione” – Giaguaro

37,00 €
PRODOTTO IN ESAURIMENTO
Maggiori Informazioni
SPEDIBILE ALL'ESTERO No
SPEDIBILE IN ITALIA
METALLO Bronzital
CONTINGENTE 10.000
TIPOLOGIA Monete Italia Euro
AUTORE PETRASSI, Silvia
ANNO DI EMISSIONE 2022
DATA DISPONIBILITA' 30 ago 2022
VALORE NOMINALE 5,00 €
BORDO ZIGRINATURA CONTINUA
FINITURA Proof
DIAMETRO (mm) 26,95
PESO (gr) 9,3
CONFEZIONAMENTO La moneta viene venduta in capsula. È possibile acquistare a parte il cofanetto raccoglitore nello shop

Dritto

Composizione a colori di alcune specie animali rappresentative della fauna terrestre che convivono in armonia con l’ambiente. In alto e a destra, “REPUBBLICA ITALIANA”; in esergo, il nome dell’autore “PETRASSI”. Moneta con elementi colorati.

Rovescio

Particolare di un giaguaro rappresentato nel suo ambiente naturale, la foresta pluviale; in basso, nel giro, la scritta “GIAGUARO”. In alto, il valore “5 EURO”; a sinistra, “R”, identificativo della Zecca di Roma, a destra, anno di emissione, “2022”. Moneta con elementi colorati.

IL GIAGUARO

Il giaguaro è l’unica specie del Genere Panthera ad abitare il territorio americano ed è il più grande felino del continente. A prima vista il giaguaro può essere confuso con il leopardo, che tuttavia ha un mantello con macchie più fitte e regolari. Le macchie per i giaguari rappresentano le impronte digitali, ogni esemplare è diverso dall’altro.

Un giaguaro adulto può raggiungere 2,5 m di lunghezza e pesare fino a 120 kg. Il colore del mantello può variare dal rosso ruggine a un oro pallido con delle macchie nere, le rosette circolari, che racchiudono uno o più punti neri. Esistono degli individui (circa l’11% della popolazione) in cui la pelliccia è nera, questi individui vengono comunemente chiamati “pantere nere” e in essi le macchie sono meno visibili, ma sempre presenti.

Il giaguaro è diffuso in America centrale e in parte dell’America meridionale, dove si può trovare in una grande varietà di habitat boschivi, tra cui foreste umide tropicali, foreste a galleria lungo fiumi e torrenti, paludi di mangrovie e foreste umide pedemontane.

Dopo un periodo di gestazione di circa 105 giorni, la femmina partorisce da 1 a 4 cuccioli, che alla nascita hanno il pelo ruvido, lanoso e maculato. Fino a 10 - 11 settimane i cuccioli sono totalmente dipendenti dal latte della madre e a 15 - 18 mesi iniziano a cacciare da soli. Le femmine raggiungono la maturità sessuale a 24 - 30 mesi, mentre i maschi a 3 - 4 anni di età.

I giaguari sono predatori opportunisti, in grado di uccidere qualsiasi preda incontrino. La forza del loro morso è maggiore di quella di tutti gli altri grandi felini, i canini sono in grado di penetrare anche i duri gusci delle tartarughe e la spessa pelle dei coccodrilli.

Al contrario di altri felini, i giaguari non evitano l’acqua, anzi, sono grandi nuotatori.

A causa del suo mantello maculato, il giaguaro è una specie di interesse per i bracconieri. La caccia intensiva e il commercio illegale hanno in passato rischiato di portare il giaguaro all’estinzione, ma ancora oggi costituiscono una grave minaccia per la sua sopravvivenza.

Tra gli anni ’60 e ’70 circa 18.000 esemplari venivano uccisi ogni anno per via della loro pelliccia o come trofeo. La situazione è migliorata nel 1973, quando è stata istituita la CITES (Conservation on the International Trade in Endangered Species), una convenzione che regola il commercio di flora e fauna a rischio di estinzione.

Questo felino è però ancora in pericolo. Ne restano 170.000 individui (dei quali oltre 86.000 in Brasile) e il suo habitat si sta riducendo velocemente, negli ultimi anni da 15 milioni di km2 a 7 milioni di km2.

Le aree selvatiche nell’Amazzonia sono fortemente minacciate dagli incendi, dalla deforestazione e dall’allevamento del bestiame, ma molti sforzi vanno nella direzione di incrementarle e di connetterle, come la Living Amazon Initiative (LAI), mirata a creare la costituzione di “corridoi naturali” protetti, capaci di connettere diverse aree di rilevante importanza. In questo modo gli animali protetti, tra cui il giaguaro, potranno muoversi da una regione all’altra con minori rischi. L’area del progetto coinvolge Colombia, Ecuador e Perù e rappresenta una delle regioni di maggior valore per la tutela della biodiversità.

Scrivi la tua recensione
Solo gli utenti registrati possono scrivere recensioni. Accedi o crea un account